fbpx
Niente Scuse

Basta scuse, ci vuole una svegliata

Titolo un po’ provocatorio, ma effettivamente dovremmo smetterla con le scuse.
“Basta scuse, ci vuole una svegliata” è un po un modo per dirti che le cose non si fanno solo quando ne hai voglia, cerchi una scusa per procrastinare ma credo sia corretto analizzare più nel profondo il perchè stiamo rimandando determinate cose.

Paura? Frustrazione? Incompetenza? oppure… semplicemente Pigrizia?
Rifletti un attimo con me..

Nonostante tutto, in pochi durante le feste immagino abbiano prestato attenzione al discorso del Presidente Mattarella, effettivamente impegnati tra cenoni e torroni è per la maggior parte passato inosservato ma, di sfuggita, sono sicuro che qualcuno ha intravisto questa foto sullo sfondo della scenografia, citata proprio dal Presidente che ha colto la palla al balzo per intavolare un bel discorso ispirazionale.

Basta scuse, ci vuole una svegliata.
L'Italia vista di notte dall'alto
La nostra Italia vista di notte dallo spazio

A me personalmente, è una foto che fa riflettere…

Mi fa riflettere sull’urgenza di fare ciò che è necessario e smettere di lagnarsi, dicendo che è colpa di questo o di quello. Qualche tempo fa un tizio mi ha detto che:

Non c’è traffico, noi siamo il traffico

Quindi appunto, bisogna darsi una svegliata ed andarci a prendere quello di cui abbiamo bisogno, oppure quello che desideriamo creandoci un percorso definito e soprattutto…

Basta scuse, Prendiamoci le nostre responsabilità

Se ti prendi le tue responsabilità, potrai incolpare solo te stesso se non raggiungi un obiettivo; allo stesso tempo se lo raggiungi sarai sicuramente più soddisfatto del risultato.

Quando capisci che le cose dipendono da te, il mondo cambia intorno a te.

Qualche giorno fa ti parlavo de “Il Libro della Gioia“, ho terminato ieri di sentirlo e c’è una frase che è ripetuta al suo interno più volte:

Se puoi cambiare una cosa, non ha senso preoccuparsi… e se non puoi cambiarla, che senso ha preoccuparsi?

E’ estremamente semplice, eppure cosi difficile, non trovi?

E’ difficile entrare in questa ottica di idee, perchè questo ti induce ad uscire dalla tua zona di confort, ti espone al mondo cosi come sei… e qui subentra la paura.

Quindi, con questo post ti voglio invitare a fare un po’ di introspezione e capire se ti stai effettivamente prendendo in giro, oppure se stai facendo tutto il necessario per realizzare i tuoi sogni…

Un saluto
Luigi

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: